LA STORIA IN UNO SGUARDO

I ritratti di questa serie si ispirano alla rievocazione storica dell'assedio di Canelli (AT-Italy) del 1613.
Una festa per i canellesi che fanno tesoro di questa ricorrenza per confermare la propria identità storica e culturale.
Il vero protagonista è il popolo.
Musica, teatro, storia, costume, arte, artigianato ed enogastronomia sono gli elementi principali che dichiarano il successo di questo evento, ripetuto in varie edizioni nel corso degli anni.
Una festa libera, in cui la storia rivive attimo per attimo anche nei più piccoli gesti e particolari, nelle espressioni dei volti, nelle ombre e nelle pietre della Città antica.
I figuranti in costume rappresentano lo storico assedio subìto nel 1613 ricreando per due giorni l’atmosfera e le situazioni di una città assediata.
I visitatori sono testimoni e protagonisti al tempo stesso degli eventi che si sviluppano durante la rievocazione.
Come per i soldati e i popolani, il visitatore, deve sottostare agli obblighi ferrei del “tiletto” o lasciapassare: deve accettare l’eventuale inquisizione da parte delle guardie di ronda e rischia la berlina se nelle osterie alza troppo il gomito.
Si odono suoni di tamburi di guerra, c'è odore di polvere da sparo, si incontrano duellanti , musicisti, cantastorie, malfattori e giocolieri.
Si respira aria di un passato glorioso.




loading